I tesori del mio territorio

Laboratorio I tesori del mio territorio - I Sistemi Informativi Territoriali a supporto dello studio del territorio (cod. 98131)
nasce come un laboratorio didattico innovativo e come modello di apprendimento digitale, all’interno del Progetto “Tutti a Iscol@-scuole aperte Linea B1 Laboratori Didattici Anno Scolastico 2016/2017”, promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna contro la dispersione scolastica.

L’obiettivo generale di questo laboratorio è di far conoscere allo studente, i beni ambientali, storici e culturali presenti sul proprio territorio mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie legate ai GIS - Geographic Information System.
Il laboratorio si articola in tre momenti principali:

1 . Alla ricerca dei tesori del territorio

Gli studenti, divisi in gruppi, dovranno individuare i tesori ambientali, storici e culturali (alberi monumentali, geositi, chiese, monumenti naturali, nuraghi etc.) che sono presenti nel proprio territorio.  Per ogni “tesoro” dovranno compilare una scheda predefinita e redigere una relazione finale in cui descrivono tutti i tesori del proprio territorio, inoltre una sintesi dei contenuti verrà pubblicata in una pagina Facebook dedicata al laboratorio.

2 . Dalla mappa cartacea alla mappa digitale: che cos’è il GIS

Gli studenti verranno chiamati ad analizzare tutti gli elementi presenti nella mappa cartacea del loro territorio, ad individuare  gli elementi che la costituiscono. Verrà chiesto loro di redigere una relazione descrittiva sull’area rappresentata nella carta analizzata. Successivamente verranno fornite le conoscenze di base sui GIS.

3 . Come creo la mappa digitale dei tesori del territorio

Gli studenti impareranno a conoscere e utilizzare il software GIS gvSIG con il quale realizzeranno il loro piccolo GIS-Territoriale. La progettazione, l’analisi, l’elaborazione e la rappresentazione del progetto da realizzarsi in gruppo, rappresenta la fase in cui  gli studenti metteranno in campo le conoscenze acquisite nella prima fase del laboratorio contribuendo a sviluppare sia le capacità tecniche sia le conoscenze inerenti il proprio territorio. Inoltre l’attività di gruppo consentirà di accrescere l’attitudine del singolo alla condivisione del lavoro con gli altri portando a dei momenti di confronto e di scambio di idee.

Metodologia utilizzata


L’approccio pedagogico scelto prevede che lo studio sia impostato su “tecniche attive”, infatti le attività previste coinvolgono direttamente lo studente nel processo di apprendimento: lo studente è chiamato in prima persona a essere protagonista del suo apprendimento, perché produce, perché opera concretamente, perché “facendo” sa dove vuole arrivare e perché. La metodologia utilizzata è a carattere prevalentemente pratico: nelle lezioni frontali, il docente descrive brevemente i concetti base dell’argomento; nella pratica si adotta la modalità learning by doing che aiuta gli studenti a prendere familiarità con le tecnologie digitali. Il supporto e la facilitazione del docente intervengono ad aiutare l’allievo a sistematizzare i risultati ottenuti durante  le esercitazioni, evidenziando e giustificando le scelte effettuate, incoraggiando a riflettere sulle strategie adottate.

Risultati


I ragazzi che partecipano a questo laboratorio impareranno a saper reperire fonti cartografiche e documentarie; gestire un progetto GIS in tutte le sue fasi; saper osservare fatti e oggetti geografici da diversi punti di vista; elaborare rappresentazioni cartografiche ai fini della progettazione della valorizzazione i tesori ambientali, storici e culturali (alberi monumentali, geositi, chiese, monumenti naturali, nuraghi etc.) che sono presenti nel proprio territorio.

2020 AMBIENTE IMPRESA SRL - C.F./P.IVA.: 03794300925 - REA: CA-298099 - Socio Unico - Cap. Soc. € 10000